logotype
logotypelogotype
logotype



Campione Italiano

CAMPIONATO ITALIANO DI BELLEZZA

Dal 1° gennaio 2009 la prova di lavoro minima per l’accesso alla classe lavoro in esposizione è il CAL2 e la proclamazione a campione italiano di bellezza è subordinata al conseguimento del CAL2.

L'ENCI nella riunione del CD del 01.10.2008 ha approvato le seguenti integrazioni relative alla nostra razza : "La prova di Cal 2 per il conseguimento del Campionato Italiano di Bellezza e del Campionato Sociale dovrà essere necessariamente superata nell'ambito di una prova organizzata dall'HCI o in una prova organizzata da altra associazione specializzata che, previa autorizzazione ufficiale dell'HCI, richiederà l'autorizzazione all'ENCI per il rilascio del certificato per la razza Hovawart".

A seguito dell’entrata in vigore del nuovo Regolamento generale delle manifestazioni e speciale
delle esposizioni a far data 1 gennaio 2009, che prevedono l’introduzione della classe intermedia
nelle esposizioni, è stato modificato il criterio di assegnazione del CAC nel seguente modo:

  • 1 CAC assegnato in classe lavoro, per le razze sottoposte a prova di lavoro, indistintamente
    per tutte le razze appartenenti ai 10 raggruppamenti FCI;
  • 1 CAC assegnato mettendo a confronto le classi intermedia e libera, indistintamente per tutte
    le razze canine appartenenti ai 10 raggruppamenti FCI.


Per le razze sottoposte a prova di lavoro, i CAC possono essere ottenuti indistintamente nelle
diverse classi, non vincolando il soggetto ad ottenere i CAC utili ai fini del campionato italiano esclusivamente in classe lavoro, fermo restando l’obbligo di conseguire la qualifica prevista in prova di lavoro (prima, durante, dopo) per il completamento dei requisiti necessari.

Razze sottoposte a prova di lavoro e rappresentate da associazione specializzata:

  • 6 CAC in classe libera, intermedia o lavoro di cui almeno 2 acquisiti in esposizioni internazionali, almeno 1 in esposizione nazionale (per i cani che ottengono il primo CAC dal 27 novembre 2014 come da delibera del Consiglio Direttivo ENCI) e almeno 2 in raduno o mostra speciale. I certificati dovranno essere rilasciati da almeno 5 differenti esperti giudici;
  • superamento della prova di lavoro prevista.

oppure

  • 5 CAC tutti in classe lavoro di cui almeno 2 acquisiti in esposizioni internazionali, almeno 1 in esposizione nazionale (per i cani che ottengono il primo CAC dal 27 novembre 2014 come da delibera del Consiglio Direttivo ENCI) e almeno 1 in raduno o mostra speciale. I certificati dovranno essere rilasciati da almeno 4 differenti esperti giudici;
  • superamento della prova di lavoro prevista.

  


 

PROVA DI VERIFICA ATTITUDINALE - CAL2

Per ottenere il rilascio del CAL2 i soggetti debbono essere sottoposti con esito favorevole, ai seguenti esercizi:

Comportamento verso estranei inoffensivi
Il cane deve rimanere tranquillo di fronte a persone inoffensive.
Su indicazione della giuria il conduttore cammina con il cane al guinzaglio allentato e senza dare ordini. Al passaggio di persone estranee inoffensive il cane deve rimanere tranquillo; così pure quando il conduttore avvicina o è avvicinato da estranei per stringere la mano, chiedere informazioni, ecc. Il cane non deve essere toccato. Si deve avere cura che a questo esercizio sia conferita la maggiore naturalezza possibile.

Indifferenza allo sparo
Per ogni cane vengono esplosi con successione quasi immediata due colpi di pistola (calibro 6) ad una distanza di circa 20 mt. L'esercizio viene eseguito con il cane tenuto ad un guinzaglio allentato di circa 2 metri di lunghezza.

Difesa del conduttore
Un figurante munito di manica e di bastone flessibile è posto dietro a un nascondiglio o riparo all'uopo approntato. Il conduttore procede in avanti secondo le istruzioni della giuria avendo al proprio fianco sinistro il cane trattenuto per il solo collare. Allorché conduttore e cane si trovano ad una distanza di circa dieci metri dal nascondiglio, sono improvvisamente aggrediti dal figurante che, su comando della giuria, esce dal nascondiglio stesso. Di fronte a tale minaccia il conduttore deve immediatamente lasciare libero il cane e incitarlo all'attacco. Il cane deve prontamente e decisamente reagire afferrando la manica del figurante e mantenendo, possibilmente, la presa sino al termine dell'esercizio. Durante l'azione il cane non deve essere colpito ma unicamente minacciato.
Il cane che non riesce a mantenere costantemente la presa della manica per tutta la durata dell'esercizio - purché non a causa di palese timidezza - deve tuttavia mantenere un atteggiamento decisamente aggressivo nei confronti del figurante. L'esercizio termina su indicazione della giuria la quale, nel valutare l'esercizio stesso, non deve tenere in alcun conto la cessazione dell'attacco che non deve essere inutilmente prolungato poiché sono soprattutto prese in considerazione la decisione e la prontezza di reazione del cane di fronte alla minaccia. La paura, la mancanza totale di aggressività e di presa di manica, l'indifferenza, sono sempre considerati fattori altamente negativi.
COMANDI: "Attacca" - "Lascia" (facoltativo)

DISCIPLINA PER RICHIESTE DI DEROGA PER BH IN PROVE NON HCI
(modificata nella riunione del Consiglio Direttivo del 25.05.2019)

E' obbligatorio sostenere il CAL2 esclusivamente in prove HCI. Non verranno quindi più concesse deroghe per questa prova.

E' possibile chiedere ad HCI deroghe per BH solo nel caso in cui non sia garantita una prova a calendario HCI nell'arco temporale di 2 mesi dalla data della prova per cui si richiede la deroga e/o la sede della prova HCI sia a più di 300 km dalla residenza del proprietario del cane.
Le richieste di deroga per il BH devono pervenire al Club almeno 30 giorni prima della data della prova a cui si intende partecipare.
La concessione di deroga resta comunque subordinata alla decisione da parte dell'Enci.

joomla templategratis template joomla
2019 - Hovawart Club Italia - C.F. 90014800065